Tragedia in mare ad Alicudi, muore un sub di 18 anni

La vittima è Gilberto Virgona, da ieri pomeriggio si erano perse le sue tracce. Si era tuffato dal porto insieme con il cugino per una battuta di pesca in apnea
Messina, Cronaca

ALICUDI. Drammatica immersione per un sub di 18 anni nella acque di Alicudi. Del giovane, Gilberto Virgona, da ieri pomeriggio si erano perse le tracce. Si era tuffato dal porto insieme con il cugino, Marco Taranto, di 22 anni, per una battuta di pesca in apnea portando con sé un fucile subacqueo e indossando muta, maschera, fucile, pinne e piombi.
Insieme hanno raggiunto la località di Bazzina, uno dei tratti di mare più pescosi. Dopo circa due ore il cugino ha fatto rientro in porto e si è accorto che Gilberto non era ancora tornato. Un gruppo di amici ha dato il via alle ricerche tuffandosi in mare e sono stati avvertiti i carabinieri, giunti a bordo di un gommone. Alle ricerche hanno preso parte l'equipaggio di una motovedetta giunta da Lipari, un gommone della Guardia costiera, un elicottero e un aereo. Gilberto Virgona frequenta il liceo scientifico a Lipari. Il padre Bernardo è un artigiano e la madre, tedesca, è una massaggiatrice.
Alle ricerche, proseguite durante la notte anche con l'ausilio di elicotteri, hanno partecipato uomini e mezzi della Guardia costiera, dei carabinieri, della Marina, dell'Aeronautica, ormeggiatori e 'diving' del posto. Il corpo del ragazzo è stato individuato stamani su un fondale di 28 metri e ad una quarantina di metri dalla riva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X