Una taglia contro i vandali a Capo d'Orlando

Questa, la misura adottata dal sindaco, Enzo Sindoni dopo la notte tra mercoledì e giovedì in cui si sono verificati numerosi atti di delinquenza con cestini di rifiuti distrutti tra l via Tripoli II e piazza Matteotti. La ricompensa per chi darà informazioni certe è di 1.000 euro
Messina, Archivio

CAPO D’ORLANDO. Violenta reazione condita da un taglia quella del sindaco Enzo Sindoni contro gli autori di numerosi atti di vandalismo verificatisi la notte tra mercoledì e ieri in città. Ad essere presi di mira i numerosi cestini dei rifiuti sistemati lungo tutte le strade del centro urbano compreso tra la via Tripoli II tronco e piazza Matteotti. I cestini sono stati strappati dagli agganci e riversati per le strade. Così, ieri mattina dopo quello che rappresenta l’ennesimo episodio notturno che ha arrecato danni all’arredo urbano, il sindaco ha presentato al comandante della stazione dei Carabinieri Innocenzo Guarino, un esposto. Nello specifico il sindaco ha elencato una serie di episodi di vandalismo avvenuti negli ultimi giorni che hanno portato alle casse del comune un danno di circa 5.000 euro. «I cestini portarifiuti sono stati presi di mira da qualche idiota – afferma senza giri di parole il sindaco – ed una ventina di questi, sono stati addirittura spezzati. Purtroppo nessuno degli episodi è stato filmato dal nostro sistema di videosorveglianza. E’ invece presumibile che analoghi sistemi, posizionati negli istituti di credito, in abitazioni o nei esercizi commerciali, abbiano ripreso gli autori. A tal proposito voglio annunciare un compenso personale di 1.000 euro a chi fornirà elementi certi. Lavoriamo ogni giorno per una Capo d’Orlando più bella e pulita, non ci fermeremo davanti a chi, non trovando di meglio per sfogare le proprie frustrazioni, sfascia e rompe. Da parte mia prometto a questa gentaglia quattro sberle, oltre al risarcimento che devono ai cittadini di Capo d’Orlando». L’episodio ripropone anche la mancanza di controlli notturni serrati da parte delle forze dell’ordine. Da diverse settimane solo i carabinieri riescono a garantire un continuo pattugliamento del territorio e, a fine agosto, si è registrata anche una preoccupante escalation di furti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X