Muore dopo una broncoscopia in ospedale, la procura apre un'inchiesta

L'uomo aveva la febbre alta e lo scorso 9 settembre era stato ricoverato nel reparto Malattie Infettive del nosocomio. Secondo quanto riportato dai familiari i medici non erano riusciti a scoprire la causa
Messina, Cronaca

MESSINA. La Procura di Messina ha aperto un'inchiesta sulla morte di un uomo di 64 anni, sottoposto ad una broncoscopia nell'ospedale Papardo di Messina e morto pochi minuti dopo. La moglie ed i figli hanno presentato una denuncia.  L'uomo aveva la febbre alta e lo scorso 9 settembre era stato ricoverato nel reparto Malattie Infettive del nosocomio. Secondo quanto riportato dai familiari i medici non erano riusciti a scoprire la causa delle febbre e così il 27 settembre hanno deciso di effettuare una broncoscopia irradiata per accertare l'eventuale presenza di un tumore ai polmoni. Un quarto d'ora dopo l'esame il paziente è morto.  La vittima soffriva di enfisema polmonare e la moglie lo aveva fatto detto ai medici sollevando dubbi sull'opportunità di effettuare la broncoscopia, ma i sanitari le avevano assicurato che non c'era alcun rischio. È stata sequestrata la cartella clinica dai carabinieri e lunedì verrà eseguita l'autopsia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X