Milazzo, inchiesta sulla raffineria: sequestrati documenti

Blitz della Guardia costiera, questa mattina all'interno dell'industria petrolifera milazzese, disposto dalla Procura di Barcellona
Messina, Cronaca

MILAZZO. Blitz della Guardia costiera, questa mattina all'interno dell'industria petrolifera milazzese, dispsoto dalla Procura di Barcellona P.G. nell'ambito dell'inchiesta sul rischio inquinamento. Gli uomini della Capitaneria di porto, dopo aver bloccato gli uffici dirigenziali, avrebbero sequestrat computer, cd e altro materiale informatico, documenti sulla movimentazione dei prodotti petroliferi.  La raffineria nel pomeriggio ha precisato che «l'attività di indagine giudiziaria disposta dalla Procura barcellonese a cura della Guardia costiera, è dovuta agli eventi collegati con l'allarme meteo del 22 novembre 2011, per i quali era stata interessata l'industria petrolifera». Le indagini sarebbero partite, dopo la denuncia presentata da alcuni pescatori che avrebbero subito ingenti danni alle loro reti per la presenza di prodotti petroliferi in mare, dopo l'alluvione del novembre scorso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X