Pietre e macigni franano dal costone In allarme i residenti vicini alla statale

A Capo d’Orlando pericoli tra via Benefizio e la fontana di Drago.I recenti incendi hanno indebolito la collina, ieri vertice con i tecnici dell’Anas

CAPO D’ORLANDO. “Prima di venire a questo incontro abbiamo effettuato un nuovo sopralluogo e la situazione in alcuni punti della collina che sovrasta la Statale 113 tra via Benefizio e la fontana di Drago è critica”. Con queste parole il tecnico dell’Anas, Francesco Caccamo ha illustrato ai cittadini di contrada Drago che ieri mattina sono stati ricevuti dal sindaco lo stato di gravissimo pericolo che ha portato alla chiusura della Statale. Un trentina di persone che da venerdì, giorno in cui un devastante incendio ha mandato in fumo l’intero costone che sovrasta la città, temono per la loro sicurezza. Le case in cui vivono, infatti, si trovano sotto la collina o sul lato opposto della Statale 113 ma i massi che continuano a staccarsi oltrepassano anche la sede stradale infrangendosi contro le abitazioni.
Sino ad oggi si è trattato di pietre di modeste dimensioni ma, ad occhio nudo, si contano a decine i macigni pericolanti. Servizio completo sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X