Alluvione, stop ai contributi L’erogazione cessa a fine mese

Si esaurisce l'ordinanza di protezione civile. Niente più aiuti economici e consulenze a Giampilieri

MESSINA. Stop agli aiuti economici per gli alluvionati di Giampilieri. E stop alle consulenze. Restano in piedi solo alcuni cantieri. Il 31 ottobre con la scadenza dell'ordinanza di protezione civile che viene prorogata da tre anni cessa l'erogazione del contributo per l'autonoma sistemazione. Per molti un sostentamento indispensabile.


Sono in tanti coloro che continuano a non abitare nelle zone dell'alluvione del 1 ottobre del 2009. Tante le abitazioni che si trovano in mezzo ai cantieri per la messa in sicurezza del territorio. Dovrebbero convivere con polvere e calcinacci. Il genio civile ha ricevuto molte istanze da parte dei cittadini che non si sentono tranquilli. Altri alluvionati non si sentono di convivere con i cantieri. Ma i provvedimenti che consentono di stare da parenti o in case in affitto scadono il 31 ottobre. Duecento euro a persona per un massimo di tre persone. E se ci sono anziani o disabili in famiglia il contributo cresce. Per molti, con i tempi che corrono, un mezzo di sostentamento. Da fine ottobre stop ai contributi. In gioco si sono gli ultimi 14 milioni che fanno parte dei settanta milioni ancora disponibili.


Un servizio sul Giornale di Sicilia di oggi, edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X