Saponara, arrivano i primi 15 milioni

A distanza di un anno dal disastro che fece registrare tre vittime la protezione civile nazionale ha accreditato i fondi. Soldi per sfollati e per chi ha lavorato al dopo alluvione
Messina, Archivio

MESSINA. Buone notizie per gli alluvionati di Saponara e dell’area tirrenica colpita dall’alluvione del 22 novembre del 2011. A distanza di un anno dal disastro che fece registrare tre vittime la protezione civile nazionale ha finalmente accreditato i primi 15 milioni di euro. Fanno parte dei 48 milioni stanziati con l’ordinanza di protezione civile di qualche mese fa. Questo dà la possibilità di affrontare con maggiore serenità la stagione autunnale e di pagare finalmente quanti attendono un intervento dello Stato e della regione: dagli sfollati che abitano da parenti o in case in affitto in autonoma sistemazione, agli alberghi che hanno anticipato le spese, alle ditte che hanno lavorato al dopo alluvione, ai pompieri e ai militari che hanno lavorato nel fango. I soldi serviranno anche a mettere a punto le prime progettazioni.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X