Pugno ad un ambulante, condannato ex consigliere

Il giudice monocratico Francesca Capone ha condannato a tre mesi l'ex consigliere comunale Raimondo Burrascano. Era accusato di aver colpito con un pugno l'assegnatario di una casa popolare di Fondo Saccà

MESSINA. Il giudice monocratico Francesca Capone ha condannato a tre mesi l'ex consigliere comunale Raimondo Burrascano. Era accusato di aver colpito con un pugno l'assegnatario di una casa popolare di Fondo Saccà.
L'episodio risale al giugno del 2007, l'uomo, un venditore ambulante di 62 anni, si era recato al Comune per chiedere un certificato in quanto inattesa dell'assegnazione di un alloggio popolare. Come ha spiegato nella denuncia, al Municipio aveva incontrato alcuni vicini di casa ed anche Burrascano che gli aveva chiesto per quale motivo si trovava lì. L'uomo aveva risposto che doveva richiedere il certificato, ma non aveva voluto fornire altre spiegazioni. Qualche ora più tardi l'ambulante si trovava a Provinciale quando fu avvicinato da Burrascano che gli chiese di nuovo il motivo del suo passaggio al Comune. Ne scaturì un'accesa discussione culminata con il pugno sferrato dall'ex consigliere comunale al volto dell'uomo.  Il sessantaduenne si recò al pronto soccorso dell'ospedale Piemonte per farsi visitare. Il pugno infatti gli provocò la rottura del setto nasale con una prognosi di circa trenta giorni. 


LE.BA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook