Il museo storico si prepara a spegnere dieci candeline

L'apertura della nuova stagione del museo di "Forte Cavalli", quest'anno, coincide con il decennale della fondazione che verrà celebrato martedì con una solenne cerimonia a cui parteciperanno le autorità civili e militari

MESSINA. Reperto dopo reperto, si è arricchito nel tempo il museo storico di Forte Cavalli che si prepara a celebrare i dieci anni di vita. L'apertura della nuova stagione museale, quest'anno, coinciderà con il decennale della fondazione che verrà celebrato dopodomani con una solenne cerimonia alla quale parteciperanno le autorità civili e militari.
Fra gli invitati all'evento figurano il comandante della Brigata meccanizzata "Aosta" ed i comandanti dei Reggimenti dell'esercito di stanza a Messina. A suggello della giornata riconoscimenti verranno consegnati alla brigata "Aosta", al distaccamento della Marina Militare, all'Agenzia industrie difesa, alla fondazione "Bonino Pulejo". Il museo storico della fortificazione permanente dello stretto, attraverso una vasta collezione di reperti, documenta la storia delle fortificazioni costruite negli anni compresi tra il 1883 ed il 1914 sulla costa messinese e calabrese e della Difesa dello stretto nel periodo 1860-1943.
I pezzi esposti a Larderia, nel corso degli anni, sono andati ad aumentare grazie alle collaborazioni fornite dal Ministero della difesa, Marina Militare, Agenzia industrie difesa, brigata "Aosta" ed i collezionisti privati che hanno messo a disposizione del pubblico parte del loro patrimonio. Tra gli elementi di maggiore prestigio si segnala la raccolta di munizionamento aereo delle forze alleate nel 1943. Ri.Se.





© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X