Comune di Messina in rosso: il buco potrebbe essere più profondo

Dieci dei 54 milioni di debiti fuori bilancio di Palazzo Zanca riguardano la voce “avvocatura”: si teme per le spese giudiziare che potrebbero aggravare la situazione. Attesa per lo sblocco degli stipendi di settembre
Messina, Archivio

MESSINA. Rischia di rivelarsi molto più profondo del previsto il buco economico del Comune. Ben dieci dei 54 milioni di debiti fuori bilancio di Palazzo Zanca riguardano la voce “avvocatura”. Si riferiscono alle spese giudiziarie in cui il Comune è risultato soccombente. E’ uno dei tanti particolari che emerge dal conto consuntivo 2011 tutt’ora sotto la lente d’ingrandimento del commissario straordinario Luigi Croce e sotto gli attenti occhi degli esperti che Croce ha nominato. Il consuntivo, recentemente bocciato dal consiglio comunale potrebbe nascondere spiacevoli sorprese. Se il Comune deve pagare dieci milioni per parcelle e spese giudiziarie il valore delle cause che sono andate perse potrebbe raggiungere cifre molto più consistenti. E su questo stanno lavorando gli esperti del commissario e lo stesso Croce. Su questo dovrà
lavorare il commissario ad acta che avrà il compito di approvare il consuntivo. Oggi intanto si attende il via libera al pagamento dello stipendio di settembre degli impiegati comunali, in assemblea permanente da settimane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook