Dipendenti Atm bloccano la strada: vogliamo gli stipendi

Un centinaio di lavoratori ha occupato la via Garibaldi e alcuni si sono arrampicati sui cancelli del Comune e son dovuti intervenire i vigili del fuoco per fermarli
Messina, Archivio

MESSINA. I dipendenti dell'Atm che da tre mesi non percepiscono lo stipendio non sono stati lasciati entrare oggi al Comune dove volevano incontrarsi con il commissario Luigi Croce per chiedere i chiarimenti.
Un centinaio di loro ha quindi occupato la via Garibaldi e alcuni si sono anche arrampicati sui cancelli del Comune e son dovuti intervenire i vigili del fuoco per bloccarli. Ai lavoratori si è unito un gruppo di studenti che subiscono quotidiani disagi per raggiungere le scuole per l' assenza dei mezzi di trasporto pubblico.


DIPENDENTE ATM MINACCIA LANCIARSI DA FINESTRA COMUNE. Durante la protesta di oggi pomeriggio dei dipendenti dell'Atm, l'azienda di trasporti pubblici di Messina, una lavoratrice ha minacciato di gettarsi dalla finestra della sala commissioni del Comune dopo essere riuscita ad entrare a Palazzo Zanca. I vigili del fuoco hanno posizionato in corrispondenza del cornicione un grande materassino per evitare ogni possibile rischio e sembrano aver convinto la donna a desistere. I dipendenti delll'Atm da tre mesi attendono lo stipendio per i mancati trasferimenti dalla Regione al Comune e oggi hanno protestato dopo che il Commissario del Comune di Messina Luigi Croce non li ha voluti ricevere. Da poco hanno terminato di occupare la centralissima via Garibaldi che aveva bloccato in entrambi i sensi. Altri dipendenti si sono arrampicati sui cancelli del Comune e i vigili del fuoco li hanno aiutati a scendere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook