Servizi essenziali, la Corte dei conti pressa il Comune

Una lettera inviata a Palazzo Zanca chiede informazioni anche su trasporti e distribuzione idrica
Messina, Archivio

MESSINA. Può il comune di Messina nella situazione attuale garantire i servizi essenziali, dal trasporto pubblico alla distribuzione idrica, ai servizi socali? E' questa sostanzialmente la domanda che la Corte dei conti pone a Palazzo Zanca in una lettera arrivata nelle ultime ore. L'amministrazione retta dal commissario straordinario Luigi Croce dovrà rispondere con una dettagliata relazione entro pochi giorni. E' evidente che la situazione stia precipitando e che il dissesto finanziario si stia concretizzando. Se il Comune non riuscirà a dimostrare un minimo di capacità finaziaria sarà la stessa Corte dei conti a intimare la dichiarazione di default.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook