Taormina, in appalto il restauro del Castello di Monte Tauro

Messina, Archivio

TAORMINA. Nuova gara d’appalto della Soprintendenza ai Beni culturali, con fondi europei, dopo quelle già in corso, per il Museo, dell’area del castello di Lipari e del Buon Pastore. Questa volta, il bando riguarda la progettazione e la realizzazione dei lavori di restauro, valorizzazione e fruizione del castello di Monte Tauro a Taormina. Un monumento arabo-normanno, situato in una posizione strategica, che domina, dall’alto, tutta la costa jonica con un panorama incantevole. Vi si accede attraverso una scalinata che si inerpica sulla roccia, partendo dalla suggestiva chiesetta della Madonna della Rocca. Ma l’antico maniero è chiuso da decenni. Era stato consolidato e restaurato circa sei anni fa, ma mai aperto. Adesso la Soprintendenza ci riprova, sperando di renderlo fruibile a turisti e visitatori. L’importo complessivo dell’appalto è di 229.995 (il finanziamento totale è di 1.373.518, proveniente da Po-Fesr 2007-2013). L’aggiudicazione avverrà con il criterio del prezzo più basso. Previsti 45 giorni per redigere il progetto esecutivo e 365 giorni per eseguire gli interventi. Le imprese interessate dovranno presentare le offerte entro il 19 novembre, nella sede della Soprintendenza in viale Boccetta 38. Per ulteriori informazioni ci si potrà rivolgere alla responsabile del procedimento, l’architetto Letteria Signorino. Il bando completo si può visionare sul sito: www.regione.siclia.it/beni e su www.euroinfosiclia.it.


E.Ia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook