A Barcellona è guerra al punteruolo rosso

Emblematica è la situazione della villetta che si trova di fronte al palazzo comunale, dove gli affetti del contagio hanno danneggiato irreparabilmente due palme
Messina, Archivio

BARCELLONA. E' guerra aperta contro il contagio da punteruolo rosso che ha colpito numerose palme anche al centro della città del Longano. Emblematica è la situazione della villetta che si trova di fronte al palazzo comunale, dove gli affetti del contagio hanno danneggiato irreparabilmente due palme.

La carenza di fondi ha impedito fino ad oggi l'avvio di un'efficace profilassi da parte dell'amministrazione comunale. "Le poche somme trovate - afferma l'assessore Roberto Iraci - sono state impiegate per l'acquisto di attrezzatura necessaria al fine di consentire l'esecuzione di lavori di ordinaria manutenzione sul verde pubblico comunale ad opera degli operai interni.

L'approvazione del bilancio 2012 ci consentirà di programmare l'attività, per cercare di salvare le piante ancora recuperabili. Gli uffici hanno, infatti, effettuato un'indagine di mercato ai fini dell'affidamento di un incarico per la continuazione della profilassi contro il punteruolo rosso e l'eventuale asportazione delle palme non più recuperabili e a rischio di crollo.

Nello stesso tempo il sindaco sta provvedendo ad emettere un'ordinanza che obblighi anche i privati ad intervenire nei loro giardini per contenere l'espansione del contagio. E' il caso di aggiungere che non esiste un trattamento che possa in modo assoluto garantire la sopravvivenza delle piante all'attacco, ma meri interventi di contenimento del fenomeno che sta mettendo in ginocchio non solo il patrimonio arboreo dell'intera Sicilia, ma anche di altre aree dell'Italia e del Mediterraneo".


FL. GU.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook