Truffa all'Inps, dipendente a giudizio

Il dipendente Antonino Iraci Saveri avrebbe tentato di far ottenere il riconoscimento della pensione di invalidità. Ma il progetto non è mai andato in porto. Il rinvio a giudizio il 25 gennaio
Messina, Archivio

MESSINA. Il gup Maria Teresa Arena ha rinviato a giudizio Antonino Iraci Saveri, il dipendenti dell'Inps che avrebbe tentato di far ottenere il riconoscimento della pensione di invalidità. Insieme a lui sono stati rinviati a giudizio al 25 gennaio davanti al giudice monocratico anche Rosetta Rizzo, Francesco Cupiragi e Paolo Mallemaci. Le indagini durate circa un anno e mezzo era state avviata dalla polizia postale dopo una segnalazione del direttore della sede provinciale dell'Inps. Secondo l'accusa l'impiegato si sarebbe interessato delle pratiche, utilizzando le credenziali di accesso al sistema informatico dell'ente previdenziale che erano state assegnate a dirigenti medici, una volta all'interno del sistema avrebbe inserito i dati creando documenti informatici falsi, per far ottenere pensioni di invalidità a tre persone. Così avrebbe creato virtualmente i documenti nei quali sarebbero state riconosciute delle patologie a persone che lui conosceva che in questo modo avrebbero potuto ottenere la pensione di invalidità. Il progetto però non mai è andato in porto.

LE.BA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X