Eolie, tagli a collegamenti marittimi: lettera a Napolitano

I residenti scrivono al presidente della Repubblica, sollecitando un intervento del capo dello Stato, che trascorre abitualmente le sue ferie estive nell'isola di Stromboli
Messina, Archivio

LIPARI. Eolie, per i "tagli" ai collegamenti marittimi operati gli abitanti delle Eolie si rivolgono anche al Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano con una lettera aperta con la quale sollecitano l'intervento del capo dello Stato, che trascorre abitualmente le sue ferie estive nell'isola di Stromboli.
Nei prossimi giorni saranno convocati consigli comunali straordinari e sono state richieste riunioni al ministro delle infrastrutture e alla Regione alla presenza della Compagnia delle Isole che "ha fatto tutto di sua iniziativa senza consultare i Comuni, così come previsto per legge".
"Se i tagli non rientreranno - dicono gli isolani - siamo pronti a organizzare manifestazioni di protesta". Le isole più penalizzate sono Stromboli, Panarea, Alicudi e Filicudi, ma anche per Lipari vi sono stati numerosi "tagli" di corse di aliscafi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X