Falsi invalidi, a giudizio un'anziana e la figlia

La donna, di 74 anni, aiutata dalla figlia di 50, percepiva 825 euro mensili di pensione dal 2005. Risultava invalida al 100 per cento ma usciva da casa da sola, attraversava la strada e faceva la spesa
Messina, Archivio

MESSINA. Il gup di Messina ha rinviato a giudizio un'anziana di 74 anni risultata falsa invalida e la figlia di 50 anni che l'avrebbe aiutata ad organizzare la truffa. L'anziana, originaria di Venetico, percepiva 827 euro mensili di pensione dal 2005 e aveva indebitamente percepito dall'Inps 64 mila euro. Gli uomini della polizia l'hanno seguita per mesi, filmata e fotografata e hanno scoperto che la donna pur risultando invalida al 100 per cento usciva da casa da sola, attraversava la strada e faceva la spesa. La figlia avrebbe inoltre riferito durante i controlli che la madre aveva difficoltà nel comunicare e nel camminare e che passava le sue giornate in casa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook