L’ex scuola Capitan Traina diventa rifugio di sbandati

Non è usata per scopi didattici da più di due anni
Messina, Archivio

MESSINA. Si cerca un futuro per l’ex scuola elementare “Capitan Traina” di villaggio Santo Bordonaro, non più usata per scopi didattici da più di due anni. L’edificio per il quale sono state avanzate alcune proposte di riutilizzo, da risorsa educativa potrebbe diventare una preziosa risorsa sociale per il territorio. Il difficile contesto ambientale in cui risulta ubicato il plesso, infatti renderebbe urgente una nuova destinazione d’uso, così da allontanare dall’ex scuola tossicodipendenti e vandali che attualmente hanno campo libero. Le possibilità non mancherebbero secondo il consigliere della Terza circoscrizione Libero Gioveni. “Dopo un anno dalla chiusura - ricorda - il Comune utilizzò provvisoriamente i locali per ospitare alcune famiglie rom sgomberate dal campo nomadi di S. Raineri. Nonostante alcuni lavori per migliorare l’aspetto della scuola essa è rimasta desolamente vuota, vanificando qualunque speranza di riapertura”.
La condizione di inagibilità, dichiarata da tempo ha bollato l’edificio che non è stato più impiegato neppure come sede di seggio elettorale, trasferendo i seggi nella vicina scuola media “Ettore Castronovo”.
Precipitata nel degrado, l’antica scuola era stata recentemente indicata dall’ex assessorato al risanamento, quale location per realizzarci abitazioni di fortuna e rispondere alle necessità delle famiglie in attesa di alloggio comunale. “Sfruttare le potenzialità della struttura - evidenzia il consigliere dell’Udc - potrebbe rivelarsi anche una risorsa utile per fare cassa, incamerando i proventi di eventuali fitti attivi”. La proposta è stata avanzata al commissario Croce.

RI.SE.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X