Messina, stop alle mense per le scuole

Il Comune non ha indetto la gara d'appalto per il rinnovo del servizio di refezione, dall'inizio del nuovo anno scolastico il servizio era stato garantito attraverso una proroga che scadrà il 20 dicembre. Mobilità per 95 dipendenti della ditta che finora ha garantito il servizio
Messina, Archivio

MESSINA. Centinaia di alunni delle scuole messinesi rischiano di rimanere senza servizio mensa, secondo quanto denuncia la Cgil di Messina: "Era nell'aria da tempo, dal momento che il Comune di Messina non ha, nei tempi dovuti, indetto la gara d'appalto per il rinnovo del servizio di refezione scolastica e dall'inizio del nuovo anno scolastico, il servizio era stato garantito attraverso una mera proroga che scadrà il 20 dicembre prossimo".
"Oggi La Cascina, la ditta che a seguito dell'aggiudicazione della precedente gara gestisce il servizio - prosegue la Cgil - ha avviato le procedure di mobilità per i 95 lavoratori a partire proprio dal 20 di dicembre. Quando cioè scadrà la proroga, essendo l'appalto formalmente scaduto già lo scorso maggio, e gli alunni delle scuole e i lavoratori resteranno gli uni senza pranzo, gli altri senza lavoro. Si apre una vertenza grave che dipende dai problemi economici finanziari del Comune ma che mette da un lato in ginocchio 95 famiglie e dall'altro lascia senza il servizio mensa centinaia di bambini che in casi estremi, potevano contare su un pasto completo al giorno solo grazie al servizio mensa".
"La Cascina, che finora ha sempre pagato regolarmente i lavoratori - conclude la Cgil -, denuncia il mancato pagamento da parte del Comune di fatture per oltre 240 mila euro. La mancata approvazione del bilancio da parte del Consiglio comunale ha bloccato qualunque impegno di spesa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X