Studenti in difficoltà, parte un progetto

Si tratta degli sportelli informativi sui disturbi specifici dell’apprendimento, denominati «Info D.S.A.» che saranno inaugurati lunedì prossimo in alcuni istitituti
Messina, Archivio

MESSINA. Nuove alternative si aprono per gli studenti in difficoltà sinora supportati dai soli docenti di sostegno. Si tratta degli sportelli informativi sui disturbi specifici dell’apprendimento, denominati «Info D.S.A.» che saranno inaugurati lunedì prossimo, all’istituto superiore «Minutoli» e nei plessi accorpati l'agrario «Cuppari» ed il commerciale «Quasimodo».

Una rivoluzione per gli istituti scolastici della provincia, di cui l’istituto tecnico per geometri sarà antesignano offrendo un nuovo punto di riferimento a studenti, docenti e genitori. Gli sportelli D.S.A. funzioneranno come centri di ascolto e informazione per l’allievo in difficoltà, supportando il docente ed il genitore circa il giusto approccio.

I disturbi specifici dell’apprendimento non sono legati a deficit cognitivi, sensoriali o neurologici né a problemi psicologici ed ambientali, bensì a disfunzioni settoriali riguardanti una specifica abilità (lettura, scrittura, calcolo) di cui soffre il 5 per cento della popolazione scolastica (1.500.000 studenti).

L’individuazione del disturbo rappresenta quindi il primo passo da compiere al fine di predisporre interventi didattici adeguati. In tale direzione si muoveranno i nuovi sportelli pronti a fornire una risposta utile alla crescente esigenza di una scuola che cambia e diventa a misura di studente. L’inaugurazione sarà preceduta alle ore 10, nella biblioteca del Minutoli, da una conferenza di presentazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook