Fondi dall'Unione europea, in tre anni solo 882 euro

Emerge dai conti che hanno esaminato i revisori e che stanno vagliando gli esperti del commissario Luigi Croce
Messina, Archivio

MESSINA. Il Comune di Messina, che da alcuni mesi è a rischio default, negli ultimi tre anni ha ottenuto dall'Unione europea appena 882 euro. Questo emerge dai conti che hanno esaminato i revisori dei conti e che stanno vagliando gli esperti del commissario Luigi Croce. Palazzo Zanca, che ha uffici dedicati ai progetti che vengono inoltrati all'Unione europea e una divisione che si occupa delle opere complesse, nel 2010 e nel 2011 non è riuscito a portare nelle casse comunali dall'Europa un solo euro. Gli 882 euro si riferiscono al 2009 e costituiscono un residuo di un finanziamento degli anni precedenti. In tema di trasferimenti va detto anche che nel 2011 rispetto all'anno precedente il Comune ha ricevuto da Stato e Regione oltre 14 milioni di euro in meno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X