Saponara un anno dopo tra ricordo e fondi attesi

Messa e fiaccolata per ricordare i tragici eventi del 22 novembre del 2011 in cui morirono Luigi e Giuseppe Valla e il piccolo Luca Vinci. A distanza di dodici mesi ancora nessun intervento di messa in sicurezza
Messina, Archivio

SAPONARA. Una messa, un convegno, un libro e una fiaccolata per ricordare le vittime dell'alluvione di un anno fa. Saponara si prepara a ricordare i tragici eventi del 22 novembre del 2011 in cui morirono Luigi e Giuseppe Valla e il piccolo Luca Vinci. A distanza di dodici mesi ancora nessun intervento di messa in sicurezza è stato effettuato nelle zone colpite dal disastro.


Nonostante gli annunci nulla dei 48 milioni stanziati dal governo nazionale è arrivato nel centro tirrenico. Di questo si parlerà nel convegno che si svolgerà all'interno della palestra comunale organizzato dal comitato ricostruiamo Saponara. La commemorazione di quei tragici fatti sarà avviata dalla messa che verrà celebrata nella chiesa madre di Saponara.  Nel pomeriggio verrà presentato il libro "Inferno di fango" del giornalista Gianluca Rossellini: un'inchiesta che ripercorre gli ultimi avvenimenti e mette a nudo responsabilità, ritardi e omissioni. Il clou delle manifestazioni alle 18 quando partirà una fiaccolata che attraverserà tutto il paese per concludersi in contrada Scarcelli il luogo simbolo dove si sono registrate le tre vittime. A garantire la partecipazione il presidente della Regione Rosario Crocetta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X