Mense scolastiche chiuse, protesta dei dipendenti

Domani mattina sit-in di protesta per le attività sospese dal 20 dicembre. Stato di agitazione, minaccia di sciopero e mobilitazione generale anche da parte di Cgil e Cisl sul fronte Casa Serena
Messina, Archivio

MESSINA. Sarà un Natale all'insegna delle proteste per Messina. La manovra "lacrime e sangue" che il commissario del Comune Luigi Croce sta approntando e che sarà varata entro l'8 dicembre sta per portare in piazza centinaia di lavoratori. Domani mattina sit-in di protesta dei dipendenti delle mense scolastiche sospese dal 20 dicembre in quanto non è stato rinnovato il bando di gara nè sembra che esistano i presupposti economici per continuare il servizio.
Stato di agitazione, minaccia di sciopero e mobilitazione generale da parte di Cgil e Cisl sul fronte Casa Serena. La casa di riposo dove sono ospitati circa duecento anziani e dove lavorano oltre cento persone, è ancora a rischio chiusura. Il Comune non ha i soldi per adeguare agli standard di legge le struttura e quindi intende chiuderla. I sindacati hanno chiesto l'apertura di un tavolo di trattative che coinvolga anche i funzionari dell'azienda sanitaria provinciale che si occupano proprio del rilascio della certificazione sanitaria. Dietro l'angolo sciopero e manifestazioni di piazza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook