Patti, saranno riparati i guasti al liceo: tempi lunghi per il nuovo plesso

Il bando per la costruzione del liceo "Emerico Amari" sarà fatto entro la fine o al massimo all'inizio del nuovo anno

PATTI. Nonostante l'assessore alla pubblica istruzione provinciale rassicuri che il bando per la costruzione del liceo "Emerico Amari" sarà fatto entro la fine o al massimo all'inizio del nuovo anno, ancora una volta i ragazzi si sentono delusi in quanto a loro dire continuano ad assistere al solito rimpallo di responsabilità fra i vari enti preposti per cui fatalmente si allungano i tempi per la sua realizzazione.

E' questo in sintesi il commento della delegazione degli studenti guidati da Roberto Gammeri al termine dell'incontro svoltosi nella sede del liceo classico Vittorio Emanuele di via Trieste alla presenza della preside Graziella Gullotti Scalisi, dell'assessore alla pubblica istruzione provinciale Giuseppe Di Bartolo e del dirigente dell'ufficio scolastico, Vincenzo Carditello.

"L'unico riscontro positivo concreto che abbiamo ottenuto dalla riunione - spiega Gammeri - e che a giorni inizieranno i lavori per la messa in sicurezza del plesso di contrada Rasola ed in particolare la sistemazione definitiva dei pannelli che sono caduti recentemente dal soffitto e la situazione igienico sanitaria inerente le strutture dei bagni. Mentre l'altro concreto risultato, questa volta chiaramente in negativo e che nonostante le promesse anche per la fine di quest'anno scolastico rimaniamo nella stessa situazione e senza nessuna prospettiva certa per il futuro".

Diverso in parte il commento dell'assessore Di Bartolo: "Posso dire che per l'immediato sono già stati programmati tutti gli interventi urgenti sia ordinari che straordinari per cui al più presto saranno compiuti sia per contrada Rasola che per quello di piazza Gramsci. Mentre per quanto riguarda l'avvio del bando per la costruzione del liceo affermo che partirà entro la fine dell'anno in corso o al massimo all'inizio del nuovo anno.

Per rispettare questa scadenza oltre ai soliti passaggi burocratici bisogna anche verificare concretamente la richiesta avanzata dall'amministrazione comunale che ha proposto la costruzione del liceo all'interno del parco Robinson. A tal proposito mi corre l'obbligo di precisare che non è vero che non conosciamo tale progetto, ma solo che ancora non sappiamo perfettamente quali sono i termini tecnici ed economici, per cui abbiamo invitato il sindaco Mauro Aquino e l'assessore Enzo Orifici a presentarci il piano economico finanziario e il progetto definitivo in modo da valutarlo".

Pronta la risposta del primo cittadino. "Aspettiamo l'estrapolazione da parte della ditta proponente il mega complesso relativo alla ristrutturazione dell'intero del parco Robinson, di fornirci i dati relativi alla costruzione del plesso, sottoporli alla loro attenzione e quindi stipulare la convenzione con l'ente provincia. Per poi - conclude Aquino - portare il tutto in consiglio comunale per l'approvazione in variante dello strumento urbanistico".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook