Vento fino a 50 chilometri orari e danni

Decine di segnalazioni da molte zone della città e della provincia: rami spezzati, cartelloni abbattuti, pali della luce divelti

PALERMO. Da questa notte imperversa anche a Palermo l'effetto "Wind Chill" una sensazione di freddo accentuata dai venti da Nord che soffiano con raffiche fino a 50 km/h. Ciò comporta una temperatura registrata di 13 gradi ma che scende ai 2 percepiti.
Numerosi i disagi causati e decine le telefonate alla sala operativa dei vigili del fuoco nelle ultime ore in città e in provincia. A causa del mare agitato sono stati interrotti anche i collegamenti per Ustica. In diverse zone del capoluogo sono caduti rami dagli alberi. Alla Favorita diversi tronchi sono finiti nella sede stradale, così come in via Sant'Isidoro e in via Eugenio l'Emiro. Un palo della luce è stato messo in sicurezza in via degli Argonauti, non distante da viale Regina Margherita di Savoia.
Parte di un muro di recinzione è crollato in via ammiraglio Giovanni Bettolo, nei pressi di via Ammiraglio Rizzo. Un intervento anche in via Libertà all'altezza del civico 102 dove sono stati messi in sicurezza alcuni vetri di una veranda. Diversi cartelloni pubblicitari si sono staccati in via Messina Marine, mentre un intervento si è reso necessario in via Arimondi per un cartellone che si trovava in bilico. Decine le  segnalazioni giunte dalla provincia: da Partinico a Bagheria, da Ficarazzi a Carini, ma anche da Prizzi, Capaci e Isola delle Femmine.  
DANNI ANCHE NEL MESSINESE. Il maltempo e il forte vento stanno provocando allagamenti e stanno causando danni a Messina e in provincia. In via Gerorbino Pilli, nel rione Camaro a Messina, un albero è finito sopra un'auto parcheggiata e su un palo della pubblica illuminazione. In via comunale Santo una frana non permette il passaggio dei mezzi, così come in via San Cosimo dove i rami di alcuni alberi sono finiti in strada. Strade allagate e smottamenti anche in provincia dove alcune arterie sono state chiuse momentaneamente al traffico.

TORMENTA SULL'ETNA: SALVATE TRE PERSONE.
Tre persone, due uomini e una donna, che a bordo di una Fiat «Panda» erano state sorprese da una tormenta sull'Etna, nei pressi del Rifugio Sapienza, sono riuscite a mettersi in salvo grazie all'intervento di uno spazzaneve. I tre avevano dato l'allarme con una telefonata ai vigili del fuoco, che però a causa della tormenta hanno incontrato difficoltà a raggiungere il mezzo. Uno dei tre è riuscito a raggiungere il Rifugio Sapienza e a dare l'allarme facendo così intervenire il mezzo speciale che li ha tratti in salvo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X