Quaranta milioni di euro dalla Regione: scongiurato rischio dissesto al Comune

Il via libera al termine di un incontro con il governatore Crocetta. Stabilito piano di tagli alla spesa in vent’anni
Messina, Archivio

MESSINA. Quaranta milioni di euro dalla Regione al Comune per scongiurare il dissesto. Soldi che dovranno essere restituiti da Palazzo Zanca in 20 anni secondo un piano di "tagli" alla spesa. E' quanto scaturito al termine dell'incontro che il commissario Luigi Croce ha avuto con il presidente della Regione Crocetta. Fondi anticipati che permetteranno al Comune di chiudere il bilancio di previsione 2012 e proseguire l'attività amministrativa ordinaria seppur con provvedimenti "lacrime e sangue".

“Si è ottenuta – ha detto Croce - una fattiva e positiva azione politico-amministrativa da parte del presidente Crocetta, che desidero ringraziare a nome dell'intera città per aver risposto prontamente agli appelli che gli sono stati rivolti. L'anticipazione di 40 milioni di euro che il Governatore ha assicurato, contribuiranno in maniera efficace a superare le criticità che ostacolano e certamente appesantiscono la normale attività di amministrazione del Comune di Messina e che sono state già evidenziate dalla Corte dei Conti e dal Collegio dei revisori. Sono certo - prosegue Croce - che l'intervento regionale, insieme alle proposte trasmesse al Consiglio comunale, relative ad alcuni correttivi diretti alla riduzione dei costi ed al recupero di somme, al varo del bilancio ed all’attivazione della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, col cosiddetto decreto “salva enti”, potranno aiutare Messina a superare uno dei momenti più difficili della storia amministrativa della città. Come ho più volte evidenziato alla deputazione nazionale e regionale di Messina, alle forze politiche, sindacali e sociali, ed allo stesso Consiglio comunale occorrerà però - ha concluso Croce - la collaborazione e l'impegno di tutti a lavorare positivamente per la città, se si vuole concretamente archiviare la fase congiunturale avendo a cuore le sorti future di Messina”.

Oggi in consiglio comunale il voto - che dovrebbe essere positivo - per l'accesso al Fondo di rotazione fondi nazionale per i Comuni in grosse difficoltà finanziarie. Tre giorni fa la commissione al Bilancio, quasi all'unanimità, aveva espresso parere favorevole alla richiesta del commissario Croce.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook