Lipari, muore su ambulanza senza medico: sette indagati

Sanitari e funzionari dell'Asp 5 di Messina sono indagati per concorso in omicidio colposo. Nell'ospedale di Milazzo è stata eseguita l'autopsia di Vittorio La Greca, di 74 anni, deceduto domenica scorsa
Messina, Archivio

LIPARI. Dopo la morte di un anziano soccorso a Lipari da un ambulanza senza medico a bordo sette informazioni di garanzia sono state emesse dal sostituto procuratore del tribunale di Barcellona, Giorgio Nicola nei confronti di sanitari e funzionari dell'Asp 5 di Messina. L'accusa è di concorso in omicidio colposo.

Nell'ospedale di Milazzo è stata eseguita l'autopsia di Vittorio La Greca, di 74 anni deceduto domenica scorsa. L'isolano si sentì male nella borgata di Lami, distante una decina di chilometri dal centro abitato di Lipari. Scattato l'allarme, l'uomo venne soccorso da una ambulanza del 118, a
bordo della quale però non c'era un medico a disposizione.

Per questo motivo il sanitario della guardia medica di Lipari, dopo essere stato contattato, disse di non essere in condizioni di lasciare il presidio perché senza auto di servizio. Mentre l'ambulanza raggiungeva Lami i carabinieri prelevarono il sanitario della guardia medica, che però non fece in tempo ad arrivare perché l'uomo morì prima che gli si potessero prestare le cure. I familiari di La Greca sono rappresentati dall'avvocato Francesco Rizzo.

I destinatari degli avvisi di garanzia, inviati dal Pm Giorgio Nicola, sono: l'ex assessore regionale alla sanità Massimo Russo, il medico di guardia Francesco Asta, il medico del pronto soccorso Giovanni Albano, il direttore sanitario dell'ospedale Maria Rigoli, Bernardo Alaimo, capo del 118, i dipendenti del 118 Katiuscia Cavallo e Barbara Ricciardello.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook