Razziate due case di contrada Gaglio: allarme a Sant’Agata di Militello

Nelle prime ore serali di sabato i malviventi si sono introdotti simultaneamente in due piccoli condomini
Messina, Archivio

SANT’AGATA DI MILITELLO. I topi d'appartamento sono ritornati più agguerriti, ed organizzati a squadre, a fare incursioni nelle abitazioni alla periferia del centro abitato. Nelle prime ore serali di sabato due coppie di ladri si sono introdotti simultaneamente in due piccoli condomini vicini di contrada "Gaglio", a poca distanza dall'edificio della casa per anziani "Giovanni Paolo II", e si sono introdotti negli appartamenti dove i proprietari erano momentaneamente assenti.

Due fucili da caccia, un computer portatile, telefonini, due orologi di marca, alcuni oggetti in oro e gioielli rappresentano il bottino che i malviventi hanno razziato da un appartamento al piano terra di un edificio a tre piani ed un altro al secondo piano della costruzione accanto. Ad agire saranno stati almeno quattro persone che acquattati nel terreni vicini agli edifici hanno aspettato il buio della sera, per individuare gli appartamenti con le luci spente , fattore indicativo dell'assenza di persone dentro, e quindi passare all'azione. I ladri hanno forzato la finestra ed il balcone nella parte dell'edicio retrostante il portone d'ingresso, per entrare all'interno degli appartamenti.

Dall'abitazione al piano terreno di proprietà del pensionato Biagio Travaglia i malviventi hanno portato via due fucili, circa trenta cartucce, un Note Book, ed alcuni telefonini, ed non hanno trovato oro e gioielli perché erano stati portati via durante l'incursione ladresca che la famiglia aveva subito circa due anni prima. I fucili erano regolarmente denunciati e ben custoditi. Nell'appartamento al secondo piano della famiglia Pastura-Fazio il bottino dei ladri è formato da alcuni gioielli in oro ed un orologio di marca per un valore complessivo di circa 4mila euro.

Dato l'allarme sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato coordinati dal dirigente Carmelo Alba, che hanno dato corso alle indagini, a cominciare dalle orme lasciate dai ladri sul terreno circostante i due edifici, tracce che hanno indicato la presenza di almeno quattro malviventi. Per le caratteristiche del furto gli autori dell'incursione potrebbero essere arrivati sul posto provenendo dalla vicina autostrada A20. Carabinieri,poliziotti nei giorni scorsi hanno effettuato accurati servizi di sorveglianza nelle sedi di uffici postali e di istituti bancari ed in altri luoghi sensibili dove si svolgono attività commerciali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X