Milazzo, verso la stabilizzazione di quasi 180 precari al Comune

La giunta ha avviato le procedure, oggi sarà varata la proroga dei contratti in scadenza
Messina, Archivio

MILAZZO. Mentre si aspettano le decisioni del prefetto sullo scioglimento del consiglio comunale per la mancata approvazione del dissesto finanziario, l'amministrazione continua il suo lavoro. Nella penultima seduta dell'anno, la giunta municipale, ha approvato la delibera di stabilizzazione dei 176 precari del comune. Nel provvedimento sono stati inseriti anche gli ex dipendenti dell'Aias. L'esecutivo guidato dal sindaco Carmelo Pino ha dunque mantenuto l'impegno assunto con i sindacati e con i lavoratori per porre in essere tutti gli atti previsti dalla normativa entro il 31 dicembre 2012. La giunta ha così approvato prima la delibera di modifica del fabbisogno del personale, al fine di prevedere le figure in pianta organica e poi l'organigramma del personale che dovrebbe vedere trasformato il proprio rapporto da tempo determinato a tempo indeterminato. Intanto nella mattinata di oggi, ultima seduta dell'anno, l'esecutivo approverà la proroga di quattro mesi ai precari in scadenza. Tale provvedimento infatti può essere definito solo ora, dopo che la proroga è stata approvata dall'Assemblea Regionale Siciliana. "Ancora una volta questa amministrazione dimostra serietà e coerenza - ha affermato il sindaco Carmelo Pino - a dispetto di tutti coloro che per fini strumentali e demagogici urlano il contrario e l'immobilismo. Nelle varie riunioni con i sindacati avevamo spiegato quali erano le nostre intenzioni a tutela di questi lavoratori e la volontà di perfezionare gli atti, pur ribadendo che tale percorso deve essere accompagnato da iniziative regionali. Oggi il comune di Milazzo ha fatto la sua parte".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X