Patti, cantieri aperti nel cuore della città: saranno creati marciapiedi e fioriere

Nel tratto compreso tra la centralissima piazza Marconi e le vie Trieste, Sant'Antonino e Francesco Crispi

PATTI. Si appresta a cambiare volto il cuore della città ed in particolare il tratto compreso tra la centralissima piazza Marconi e le vie Trieste, Sant'Antonino e Francesco Crispi. Lo dice l'assessore alla viabilità nonché vice sindaco Nino Lena. Sono stati inseriti in bilancio trenta mila euro. "L'opera di riqualificazione e ristrutturazione di tutta la parte centrale della città, consiste nella realizzazione di un marciapiede - spiega Lena- che sarà effettuato a destra salendo a partire dall'esercizio commerciale "Arturo" e sino all'incrocio fra la salita Sant'Antonino e Francesco Crispi che è assolutamente indispensabile per la sicurezza delle persone. Contemporaneamente si procederà alla demolizione del muro di sinistra in modo da togliere l'attuale parapetto con le soprastanti fioriere, sostituendo il tutto con la realizzazione di una ringhiera in maniera da dare più luce e visuale fra questa salita e l'adiacente via Trieste. In quest'ultima strada sarà attuata la demolizione dell'attuale fioriera con conseguente ampliamento della carreggiata e consequenziale abbellimento del sottostante muro di sostegno. Inoltre - conclude Lena - sempre su tutto il lungo tratto di sinistra della salita che porta all'incrocio con la Francesco Crispi e proseguendo verso la zona adiacente alla chiesa di Sant'Antonino saranno realizzati altri parcheggi. Questi saranno regolarizzati con l'introduzione del disco orario in maniera da impedire la sosta selvaggia degli automobilisti favorendo nello stesso tempo la rotazione del posteggio.
Positivi i primi commenti da parte dei cittadini, soprattutto dei commercianti che svolgono in quella vasta area la loro attività commerciale. "Siamo decisamente favorevoli alla realizzazione di queste opere - dichiara Angela Maiorana - titolare del negozio "Rosso di Sera" - che da più tempo opera in quel tratto di strada in quanto oltre ad abbellire decisamente tutta la zona centrale offre una immagine in positivo in quanto è anche il primo impatto per tutte quelle persone che entrano in città dalla strada nazionale 113 Messina - Palermo. Senza dimenticare-conclude Maiorana- che con l'incremento dei parcheggi nella salita di Sant'Antonino si recuperano quei posti che erano stati eliminati con l'ampliamento del marciapiede di via Trieste e con il consequenziale ripristino del doppio senso di circolazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X