Comune, inchiesta sui bilanci del 2009-2011

A parlare di incongruenze erano stati l'attuale commissario del Comune, Luigi Croce, i revisori dei conti e l'ex sindaco Franco Providenti
Messina, Archivio

MESSINA. C'è un'inchiesta sui bilanci comunali al centro di polemiche e di un fitto carteggio con la Corte dei conti ormai da mesi. La procura ha chiesto l'acquisizione di tutte le carte contabili che riguardano il periodo compreso tra il 2009 e il 2011. A parlare di incongruenze erano stati l'attuale commissario del Comune Luigi Croce, i revisori dei conti e l'ex sindaco Franco Providenti. Quest'ultimo aveva parlato addirittura di bilanci falsati dall'inserimento in entrata di somme non più esigibili.

I revisori avevano invece puntato i riflettori sul contenzioso tra Ato3 e Messinambiente, due partecpate dal Comune in cui a rimtterci era solo palazzo Zanca. Riflettori puntati da parte dei revisori nei mesi scorsi anche sulle spese di rappresentanza e sullo sforamento dle patto di stabilità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X