Capo d'Orlando, iniziativa per abbassare prezzi d’affitto: agevolazioni su Imu e tassa posteggio

Prime adesioni al progetto lanciato dall’amministrazione per aiutare i negozianti a fronteggiare la crisi
Messina, Archivio

CAPO D'ORLANDO. Sta ottenendo un buon consenso da parte dei commercianti l’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale per abbassare il costo degli affitti in città e quindi aiutare le aziende a tenere il passo in un momento di crisi come quello attuale. Non è più tempo di richieste di affitto che raggiungono persino i 35 euro a metro quadrato per un negozio ubicato in centro. Così, cominciano a fioccare le adesioni per l’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale che lo scorso gennaio aveva presentato un pacchetto di misure a sostegno del commercio. La prima opportunità messa in campo è l’esenzione della cosiddetta tassa di monetizzazione parcheggi che attualmente si aggira sugli 11 euro al metro quadrato per chi apre una attività commerciale. Si tratta di una imposta che viene pagata esclusivamente all’avvio di un negozio e che non verrà pretesa per le imprese che apriranno nel 2013. Ma l’intervento del comune più forte e che sembra aver fatto breccia, visto che le richieste di adesione cominciano ad essere consistenti, è nei confronti degli affittuari dei locali. Sia per il 2013 che per il 2014, il comune dimezzerà l’Imu (portandola al 4,98%) per chi affitta negozi a prezzi non superiori i 14 euro a metro quadrato (se la struttura è ubicata tra la via Libertà e la via Cordovena) e non superiore ai 7 euro a metro quadrato se si trova fuori dal centro urbano. Analoga opportunità viene fornita anche a chi ribassa di almeno il 20% (portandolo sempre nei parametri dei 7 o 14 euro metro quadrato) i contratti di affitto già esistenti. “Per un locale di 100 metri quadrati al centro - dice l’assessore al commercio, Carmelo Perrone - il prezzo di 1500 euro al mese non è poco in un momento difficile come quello attuale. Altri soldi potranno essere recuperati con la detrazione Imu. Il comune rinuncerà alla sua quota ma anche i proprietari degli immobili dovranno fare la propria parte.” “Sono tanti gli imprenditori che si rivolgono all’ufficio commercio perché pronti ad avviare attività- prosegue l’assessore - ma spesso devono fare i conti con richieste esose per locali in centro. Credo che in un momento del genere valga la convinzione che si può guadagnare meno ma almeno si guadagnerà. Da parte nostra stiamo facendo uno sforzo importante per aiutare la categoria, speriamo che l’idea possa rappresentare un passo importante in vista della ripresa del settore che risente della complicata congiuntura nazionale”.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X