Pasqua, crollo del turismo alle Eolie

Poche le persone arrivate con aliscafi e traghetti e molti gli alberghi che hanno chiuso i battenti. Si salva dalla crisi solo Stromboli.
Messina, Archivio

LIPARI. Pasqua con il sole alle Eolie, ma il pienone di turisti è solo un ricordo. Poche le persone arrivate con aliscafi e traghetti - molti sono escursionisti giornalieri -, quasi tutti gli alberghi sono ancora chiusi.
Molte strutture turistiche sono state costrette a chiudere i battenti per la crisi: diverse sono in vendita.
Unica meta dell'arcipelago in cui c'è il tutto esaurito è Stromboli, invasa da turisti, soprattutto stranieri, che almeno in questo periodo potranno tornare a raggiungere la cima del vulcano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X