Messina, le prime decisioni di Accorinti: auto blu, scorta e Dalai Lama

MESSINA. Il nuovo sindaco Renato Accorinti costituisce il suo quartier generale, pensa al Dalai Lama che conta di invitare in città, rinuncia alla scorta e medita di vendere le auto blu. Prima scelta il capo di Gabinetto. Pronto a farlo è Calogero Ferlisi che lascerebbe il corpo dei vigili urbani. Ferlisi si sarebbe rivelato un entusiasta sostenitore della linea Accorinti. Cosa nota, i suoi contrasti con il predecessore Giuseppe Buzzanca. Accorinti avrebbe sondato la disponibilità del comandante a svestire la divisa. E avrebbe trovato terreno fertile. Non c'è dubbio che Ferlisi rappresenterebbe una garanzia sotto tutti i punti di vista. È un esperto burocrate, è avvocato, è stato ufficiale della guardia costiera ed è da anni comandante dei vigili urbani. C'è un precedente ma nel palazzo vicino, la Provincia. In quel caso a fungere da capo di gabinetto, è il capo della polizia provinciale Nino Carbonaro.
Il primo cittadino intanto ha rinunciato alla scorta e ha liberato quattro vigili. Accorinti ha rimandato in caserma i vigili che si alternavano al servizio di scorta. Accorinti e la sua giunta dovranno effettuare altre scelte entro la prossima settimana. Riguardano le società partecipate: «Nessuno scambio - si affretta a dire il sindaco - conteranno solo merito e competenza». Il capitolo auto è ancora da scrivere. Ma il copione è già abbozzato. Accorinti venderà le auto blu a cominciare dall'Audi A6 acquistata da Buzzanca e dalla lancia Thesis utilizzata da Genovese. Per gli spostamenti fuori porta, per un principio di sobrietà, utilizzerà una delle Fiat Punto del Comune. Per la città inforcherà la sua bici. E intanto il nuovo sindaco pensa in grande. Il Comune darà la cittadinanza onoraria al Dalai Lama. Lo ha detto il sindaco Renato Accorinti che ha rivelato anche che sta lavorando ad una visita del Dalai Lama in Sicilia. Accorinti, di fede buddista, conosce personalmente il Dalai Lama che rappresenta la massima autorità spirituale del buddismo tibetano. Secondo il primo cittadino ci sono ottime possibilità che il Dalai Lama venga nei prossimi mesi. Sarebbe un evento straordinario che farebbe puntare i riflettori sulla città dello Stretto dove l'elezione di Accorinti, schierato da una lista civica, ha rappresentato una rivoluzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X