LA STORIA

Senza casa, da quattro anni vive su una barca a Lipari

di
Il dramma di un 51enne che abita nell’imbarcazione messa a disposizione da un amico. «Non posso più vivere così, anche il Capodanno l’ho trascorso in mare»

LIPARI. L'isolano che vive in barca. Roberto Coluccio, 51 anni, sposato-divorziato, due figlie, pescatore, per casa ha una barca. A Canneto. "L'Atlantide", di circa 15 metri, "parcheggiata" sul molo di Canneto. E' stata messa gentilmente a disposizione dall'amico Massimiliano Rizzo. Da quattro anni (a parte una pausa di qualche mese in un appartamento) dorme in barca, su un materassino. Al freddo, al gelo come in questi giorni di fine anno e anno nuovo. Per lavarsi, saltuariamente, qualche amico mette a disposizione la possibilità di poter fare una doccia, per mangiare panini o cibo già cotto.

Il suo sogno è una casetta, ma non riesce a trovarla. Attraverso il nostro giornale lancia un appello al sindaco, all'amministrazione, ai consiglieri, agli isolani. "E' una situazione che si è fatta insostenibile - dice molto deluso e ormai quasi rassegnato - busso a tutte le porte, ma non si aprono. Anche le istituzioni non mi hanno mai dato una mano d'aiuto. Ma non posso piu' continuare a vivere in queste condizioni. Vivendo cosi' ci sto rimettendo anche la salute, per di piu' vado sempre a mare per pescare e quindi sono sempre a contatto con il freddo, con l'umidità… Cosi' ho anche trascorso la notte del primo dell'anno. Un brindisi con qualche amico e poi a letto (si fa per dire) in barca, in un piccolo angolo freddo e gelido…".

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X