CASA SERENA

Termosifoni spenti a Capodanno in una casa di riposo per anziani a Messina: è polemica

di
Mancanza di gasolio, il presidente Amedolia smentisce: «Un disguido di poche ore»

MESSINA. Capodanno al freddo per gli ospiti di Casa Serena che comunque possono contare sui riscaldamenti solo dalle cinque del pomeriggio. Si battono i denti a Casa Serena la struttura residenziale di assistenza agli anziani che sorge a Montepiselli. Tra il 31 dicembre e l'1 gennaio gli impianti di riscaldamento dell'edificio sarebbero rimasti chiusi. Il motivo è presto detto: la mancanza di gasolio. Il carburante che alimenta il sistema di riscaldamento era finito e sarebbe arrivato soltanto con l'inizio del nuovo anno. E c'è un altro problema. Gli impianti, i caloriferi, vengono accesi solo dalle cinque del pomeriggio. Vale a dire che prima di quell'ora, i cinquanta vecchietti di Casa serena e i circa 50 operatori, possono stare con i cappotti.  La denuncia parte dalla rappresentante degli anziani Angela Rizzo, ex esperta per la consulta delle associazioni della giunta Accorinti. All'esperta sarebbe arrivato un sms disperato con scritto: "Aiutateci stiamo morendo dal freddo".

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X