CORTE DEI CONTI

"Truffa ai danni dei pazienti", odontoiatra di Messina dovrà restituire 184 mila euro

di
Il verdetto nei confronti di un’odontoiatra finita al centro di un’indagine della Guardia di finanza per richieste di rimborsi a Montalbano ed a Furnari

MESSINA. Era stata arrestata nel febbraio 2011 e interdetta dalla professione per un anno per una truffa all'Azienda sanitaria di Messina. Ora l'odontoiatra Maristella Zagami, 52 anni, dovrà restituire 184 mila euro. È diventata infatti definitiva anche la condanna emessa nel 2013 dalla Corte dei conti.

La Sezione giurisdizionale d'appello (sentenza 402/A/2014) ha respinto il ricorso presentato dal legale della professionista e della società «Ambulatorio odontoiatrico studio dentistico della dott.ssa Zagami Maristella ed Ester Mormina sas» confermando il pronunciamento dei giudici di primo grado. La Zagami era accusata di truffa per aver chiesto e ottenuto dall'Asp il rimborso per prestazioni mai erogate o gonfiate raggirando 166 ignari pazienti che firmavano, in buona fede, le ricette compilate nello studio dentistico.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X