IL CASO

E' inverno, non si trova un locale aperto alle Eolie: esplode la polemica

di
La vicenda dopo che a Vulcano due turisti non hanno potuto effettuare il giro dell'isola coi noleggiatori in vacanza. Episodi anche a Panarea, Alicudi e Filicudi

LIPARI. E' polemica alle Eolie per i locali quasi tutti chiusi nelle isole minori. La vicenda è esplosa dopo che a Vulcano due turisti non hanno potuto effettuare un giro dell'isola perché le attività di noleggio erano chiuse e se non fosse stato per il maresciallo dei carabinieri Giuseppe Boccia che ha messo a disposizione la sua auto privata (rifiutando anche il pieno di benzina) la coppia sarebbe partita dall'isola eoliana senza poter ammirare le bellezze dell'isola.

Il problema oltre che Vulcano riguarda anche Panarea (lo ha segnalato Carlo Spanò) e anche Filicudi e Alicudi. La "ricetta" dell'ex assessore al turismo Aldo Natoli: "Quanto accaduto a Vulcano - dice - mi fa fare due considerazione: una è che l'arma dei carabinieri sull'isola non assolve soltanto ad un'opera di controllo e di repressione, ma anche di "assistenza" e di "cortesia". Un plauso quindi va al comandante; l'altra che occorre una maggiore attenzione da parte del Comune di Lipari per garantire un minimo di "vivibilità" a residenti e visitatori, in particolare nelle isole minori nei mesi invernali. Infatti ogni attività con licenza di esercizio annuale può chiudere soltanto per 30 giorni all'anno. Eventuali lavori di manutenzione per prolungare la chiusura debbono essere comunicati al servizio annona ed al servizio urbanistica del Comune, come da R.E.C., e giustificati (DURC, etc.).

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X