TRIBUNALE

Traffico di profughi, sei condannati e due assolti a Messina

di
Si chiude in primo grado il processo «Rais» contro organizzatori, scafisti e fiancheggiatori dei viaggi di clandestini. Inflitte pene per oltre 77 anni di carcere

MESSINA. Termina con sei condanne per un totale di 77 anni e mezzo e due assoluzioni il processo "Rais" l'inchiesta del 2012 sui "trafficanti di uomini" gli organizzatori dei viaggi della speranza dalle coste del Nord Africa fino a quelle italiane. I giudici arrivano alla sentenza dopo quasi tre ore di camera di consiglio. La Corte d'Assise (Salvatore Mastroeni, presidente, Tiziana Leanza giudice a latere) ha condannato a 30 anni Mohamed Abdel Rahaman Ismail El Sobhy, mentre Mohamed Mohamed Abd Rabbo Mohamed è stato condannato alla pena di 10 anni e 6 mesi. Inoltre sono stati condannati a 9 anni e 4 mesi Zakaria El Sayed Attia El Sobhy, Shokry Abovalnaser Mohamedhagag, Mohamed Mohamed Rabie Abd El Aal e Monir Morsi Mohamed Morsi.

I giudici hanno disposto anche assoluzioni parziali. Sono stati invece completamente assolti il romano Pierpaolo Corsini e Adel Gouhar Said Riad con le formule "perché il fatto non sussiste" e "per non aver commesso il fatto". Associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sequestro di persona a scopo di estorsione i reati contestati a vario titolo. In pratica i giudici hanno disposto l'assoluzione per l'accusa di sequestro di persona ed assoluzioni parziali anche per il reato associativo. Accolte in parte le richieste degli avvocati della difesa, Rita Pandolfino, Andrea Schifilliti, Alessandro Billè, Antonella Puglisi, Giuseppe Romeo, Tancredi Traclò, Eugenio Naccarato e Maria Antonucci.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X