LA STORIA

Sant'Agata, dopo 45 anni chiude la storica tipografia artigianale

Dopo 45 anni di attività il maestro Nicola Scalone getta la spugna, le macchine potevano stare in un museo ma sono state rottamate

SANT'AGATA DI MILITELLO. Dopo quarantacinque anni di ininterrotta attività, chiude la storica tipografia artigianale Scalone di via Medici. Un altro antico mestiere che testimonia la memoria storica e culturale della nostra città, quindi, è destinato all'oblio dal momento che la modernità ha portato anche il naturale superamento di vecchie concezioni legate alla stampa professionale. La decisione, sofferta, è arrivata qualche mese fa e a prenderla, amaramente, è stato il titolare Nicola Scalone, settantadue anni ben portati da compiere il prossimo 5 aprile, maestro tipografo tra i più conosciuti e apprezzati della nostra provincia e fra gli ultimi - nei tempi moderni - a utilizzare ancora l'antico sistema meccanico e manuale di stampa.

Il primo lavoro eseguito, nel 1970, fu un manifesto pubblicitario in bianco e nero formato 70x100 cm; l'ultimo lavoro dei bigliettini commissionati da una famiglia in occasione della nascita di una bimba, consegnati pochi giorni fa. Lavori tutti realizzati sempre grazie ai suoi preziosi macchinari - una gloriosa "Heidelberg", un tagliacarte antico e una "Piana", risalenti agli anni Trenta - che, fino all'ultimo giorno, sono stati perfettamente funzionanti; erano stati acquistati nel 1965, a Roma.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X