CARABINIERI

San Filippo del Mela, aggressione al torneo dell’Amicizia: tre indagati

Eseguite dai carabinieri della Compagnia di Milazzo le ordinanze per il pestaggio di un calciatore, picchiato per aver segnato troppo nella finale

SAN FILIPPO DEL MELA. Indagini lunghe e laboriose, però, alla fine, i carabinieri della compagnia milazzese in collaborazione con i colleghi della stazione di San Filippo del Mela, comandati dal luogotenente Rocco Romeo, sono riusciti sotto la direzione della Procura di Barcellona, a completare le indagini sull'aggressione avvenuta lo scorso luglio nel campetto di Olivarella, nei confronti di un calciatore, finito in ospedale, in prognosi riservata. In esecuzione di ordinanze di custodia cautelare, richiesta, appunto dalla Procura barcellonese che concordava pienamente con i riscontri investigativi dei militari dell'Arma, sono stati indagati per lesioni gravissime in concorso: Antonino Enrico Mazzeo, 30 anni di Barcellona P.G., sottoposto agli arresti domiciliari; Giovanni Fiore, 25 anni e Giuseppe Dama, 28 anni, ambedue di Milazzo, sottoposti, invece, alla misura cautelare di presentazione alla polizia giudiziaria. L'aggressione è avvenuta, nel luglio scorso al centro sportivo «Oratorio Giovanni Paolo II» di Olivarella, dove si stava disputando la finale del torneo di calcio a cinque, organizzato dal locale parroco e denominato «Dell'amicizia».

Una delle due squadre stava vincendo con un grosso scarto e, all'ennesimo goal, l'attaccante veniva aggredito a calci e pugni dagli avversari. Sugli spalti ad assistere il fratello dell'aggredito che, immediatamente entrava in campo per difendere l'attaccante. In pochi istanti l'attaccante ventinovenne veniva circondato dagli avversari ed aggredito più volte anche con colpi di trofei in testa. Il giovane attaccante gravemente ferito dai tre avversari, veniva trasportato al pronto soccorso del nosocomio di Barcellona e ricoverato in prognosi riservata per trauma cranico-facciale con varie fratture, perforazione del timpano, lesioni gravissime. Dopo l'aggressione partivano le indagini per individuare i responsabili che, secondo quanto avrebbero accertato i carabinieri, sarebbero i tre calciatori.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X