IL CASO

Sant'Agata di Militello, il cineteatro Aurora potrebbe essere affidato ai privati

di
Impossibile al momento proiettare i film perché manca l’impianto tecnologico adeguato, la sala funziona a singhiozzo

SANT'AGATA DI MILITELLO. “Sono disposto a valutare la possibilità di concedere anche in comodato d’uso gratuito il teatro Aurora purché il soggetto interessato si faccia carico per intero del rischio imprenditoriale e degli oneri collegati alla struttura, compresa la manutenzione”.

Non lascia alcuna strada intentata il sindaco Carmelo Sottile che risponde, con questa affermazione, alla domanda sul futuro del cine teatro cittadino che da qualche mese - non disponendo del servizio cinematografico a causa della mancata disponibilità da parte dell’ex gestore a intervenire per l’adeguamento della sala alle nuove tecnologie per il paventato alto esborso economico da affrontare - funziona a regime ridotto. Per l’utilizzo dell’Aurora nella parte relativa alle manifestazioni teatrali e culturali a vario titolo, l’Ente non pone alcun veto anzi, per bocca del primo cittadino, auspica che si faccia avanti qualche imprenditore che rilevi e gestisca almeno la pare relativa al cinema anche nel caso che questo servizio fosse limitato solo a determinate proiezioni da concordare di volta in volta senza, quindi, che ci sia un accordo a lungo termine tra le parti come richiesto nelle more di una gara di appalto i cui termini starebbe approntando il settore cultura diretto dalla dottoressa Piera Zingales.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X