AMMINISTRAZIONE

Montalbano Elicona, "in viaggio a spese del comune": sei indagati

di
La Procura di Barcellona ipotizza il reato di peculato per l'utilizzo di una carta di credito in occasione di una trasferta istituzionale in Lombardia

MONTALBANO ELICONA. La Procura di Barcellona sta verificando l'eventuale contestazione del reato di peculato nei confronti di amministratori e funzionari del Comune di Montalbano Elicona, per l'utilizzo di una carta di credito intestata all'ente locale in occasione di una trasferta istituzionale in Lombardia, tenuta nel 2012.  L'inchiesta ha preso le mosse della denuncia pubblica avanzata dell'opposizione consiliare, che attraverso una interrogazione scritta ed l'affissione di un manifesto murario, aveva chiesto chiarimenti proprio sulla questione.

Il sostituto procuratore di Barcellona, Giorgio Nicola, in collaborazione con i Carabinieri della stazione di Montalbano Elicona, coordinati dal maresciallo, Giovanni Catanzaro, sta indagando sull'ipotesi del reato di peculato nei confronti dei componenti di una delegazione che ha effettuato un viaggio a Sabbioneta, in provincia di Mantova, per ritirare un premio nell'ambito della rete nazionale dei borghi più belli d'Italia, oltre ad alcune missioni svolte a Palermo.

Insieme al sindaco Filippo Taranto, sono finiti nel registro degli indagati Massimo Rotella, Pietro Taranto, Antonino Furnari, Vincenzo Ruggeri e Carmelo Mobilia: «Dimostreremo la nostra estraneità».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X