EROSIONE

Danni alla condotta fognaria, il Comune di Capo d'Orlando accelera

di
Dal Municipio fanno sapere che già lunedì potrebbero partire i lavori di ripristino dell’area a ridosso del depuratore di contrada Tavola Grande

CAPO D'ORLANDO. Potrebbero iniziare già a partire da lunedì i lavori per ripristinare l’intera area a ridosso del depuratore di contrada Tavola Grande dove l’erosione del mare ha danneggiato un tratto della condotta fognaria provocando lo sversamento in mare di liquami.

L’amministrazione comunale, infatti, ha deciso di accelerare i tempi procedendo su due diversi fronti che potrebbero unirsi tra qualche settimana. Per mettere in sicurezza la rete fognaria, quella idrica e quella telefonica che passano proprio sotto la sede stradale danneggiata dal mare e che arriva al depuratore, già da oltre un anno si pensa alla costruzione di un muro “a palancole”, simile a quello che ha resistito alle mareggiate a poca distanza da quello attuale.

Delle novecentomila euro destinate al progetto, 787 mila sono per i lavori e 122 mila per le somme a disposizione dell’Amministrazione Comunale. Una somma importante reperita con diversi passaggi. Circa 480.000 euro saranno coperti dalla vendita dell’immobile, l’ex ufficio acquedotti di salita santuario, 33.945 euro dal bilancio comunale 2014 ed il resto, cioè 307.322 euro sempre con fondi del bilancio comunale ma da impegnare in cinque rate costanti nei cinque anni successivi.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X