ZOOTECNIA

Tortorici, sigilli a due allevamenti per brucellosi

di
Trovate infette due pecore e una mucca, per motivi precauzionali è stato disposto l’isolamento del resto degli animali

TORTORICI. Nuovi casi di brucellosi soni stati accertati in territorio del Comune di Tortorici che hanno portato al sequestro di due allevamenti in località Solazzo e Buzzarita.

Sono stati accertati dal servizio veterinario dell'Azienda Sanitaria Provinciale - Distretto di Sant'Agata Militello, a seguito degli accertamenti sierologici eseguiti sui capi presenti nelle due aziende interessate.

In località Solazzo sono stati trovati affetti da brucellosi due capi ovi-caprini e un capo bovino nell'azienda di contrada Buzzarita. A seguito di ciò, il sindaco Carmelo Rizzo Nervo ha ordinato il sequestro degli allevamenti colpiti dalla brucellosi, ai fini della difesa degli animali sani degli stessi allevamenti e dopo il parere del responsabile del servizio veterinario del Distretto di Sant'Agata Militello, affidandoli, quindi, ai titolari delle due aziende fino alla fine del focolaio.
Per cui il sindaco ha disposto il sequestro di entrambi gli allevamenti. Sotto sequestro fiduciario, presso i proprietari degli allevamenti stesso, anche gli animali infetti che devono essere rigorosamente tenuti separati dai capi sani, sia al pascolo che nei ricoveri ed abbeverati separatamente. Il provvedimento del primo cittadino prevede ancora che gi animali infetti devono essere macellati entro trenta giorni dalla data di notifica del provvedimento così come quelli risultati positivi successivamente e fino alla chiusura del focolaio.
Inoltre, i feti, i capi nati morti, i capi morti di tubercolosi dopo la nascita e le placente devono essere immediatamente e accuratamente distrutti.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X