POLIZIA

Chiude in casa compagna e la picchia, arrestato a Messina

Ai poliziotti la vittima ha raccontato anni di angherie e soprusi. Minacce e botte persino in gravidanza mai denunciate per paura

MESSINA. Un uomo di 31 anni è stato arrestato a Messina per violenza privata, minacce, alterazionedi armi e armi clandestine. Ha rinchiuso la compagna e il figlioletto di tre anni in casa dopo aver preso telefonino e chiavi di casa, dicendo alla donna che al ritorno gliel'avrebbe fatta pagare. Ai poliziotti la vittima ha raccontato anni di angherie e soprusi. Minacce e botte persino in gravidanza mai denunciate per paura. In casa, dentro il ripostiglio, nascosto nella manica di un giubbotto, i poliziotti hanno trovato un fucile a canne mozze con cartucce, modificato e con matricola abrasa.

In questi giorni, invece, un rumeno che abita a Regalbuto di 36 anni è stato condannato a 2 anni e sei mesi di reclusione perché avrebbe maltrattato la moglie, sottoponendola a una serie di sopraffazioni umilianti, come quella di denudarla e costringerla a restare senza abiti durante i loro litigi. E in alcune occasioni avrebbe anche tentato di abusare di lei sessualmente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X