REGIONE

Treni, camera di commercio e formazione: le promesse di Crocetta a Messina

di
Il governatore potrebbe partecipare al corteo sulla continuità territoriale di sabato

MESSINA. Camera di commercio, continuità territoriale e formazione professionale. Su queste tre priorità lavorerà nelle prossime ore il coordinamento provinciale del Megafono eletto venerdì scorso alla presenza del governatore Rosario Crocetta all'hotel Royal. Priorità che saranno inserite nell'agenda di governo.  Il neo coordinatore provinciale del Megafono Massimo Finocchiaro marcerà sabato 14 febbraio assieme ai sindacati e a quanti marceranno per dire no con forza allo smantellamento della flotta delle ferrovie sullo Stretto e alla soppressione dei treni notte.

E c'è di più: Massimo Finocchiaro, diventato come coordinatore provinciale del Megafono, ufficialmente, l'ambasciatore di Crocetta in provincia, chiederà al governatore di partecipare alla manifestazione. Lo stesso Crocetta, venerdì scorso, si è detto disponibile addirittura, qualora il governo non intervenga, a marciare su Roma assieme ai manifestanti. In gioco ci sono un centinaio di posti di lavoro ma soprattutto la cosiddetta continuità territoriale. Le ferrovie vorrebbero sopprimere gli ultimi treni notte ed i convogli che partono direttamente dalla Sicilia. Un disagio in più per i viaggiatori ma anche posti di lavoro in meno vista la soppressione dei servizi alla stazione centrale. Negli anni scorsi erano già saltati i posti di lavoro di coloro che curavano il servizio di foresteria e assistenza al personale viaggiante dei treni diretti verso il continente diminuiti comunque sensibilmente.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X