L'INCHIESTA

Il Cas pronto a sospendere il funzionario

di
Al vaglio dei vertici del Consorzio autostrade anche la posizione delle ditte finite sotto la lente d’ingrandimento della Direzione investigativa antimafia

MESSINA. Sarà sospeso dal servizio Agostino Bernava, il funzionario del consorzio autostrade arrestato sabato scorso nell'ambito della nuova indagine che riguarda il Cas. Il Consorzio, che esprime piena fiducia nell'operato della magistratura, attende solo la notifica ufficiale del provvedimento da parte di palazzo Piacentini.

Bernava seguirà la stessa sorte toccata al suo superiore Alfredo Scorza e a Lelio Frisone dirigente del consorzio. Questi ultimi due sono coinvolti nell'inchiesta Tekno un'indagine che nulla ha a che vedere con la vicenda giudiziaria di Bernava ma che ha messo in luce anche in questo caso l'infedeltà di due funzionari pubblici. Al vaglio dei vertici del Cas anche la posizione delle ditte che entrano a far parte del faldone della Direzione investigativa antimafia che ha portato all'arresto di Bernava. Una in particolare la Archeoverde Srl è ufficialmente sotto indagine ed il 19 febbraio dovrà passare al vaglio del giudice per le indagini preliminari che dovrà decidere in udienza camerale se inibirla dai rapporti con la pubblica amministrazione così come richiesto dalla procura. Per Bernava in pratica la procura contestava la corruzione. Mentre il giudice per le indagini preliminari Maria Luisa Materia la vede diversamente e contesta invece l'induzione indebita a dare o promettere utilità. Nel faldone anche l'accusa di aver convinto le ditte che compaiono nell'inchiesta e si occupavano di cura del verde e lotta al punteruolo rosso a praticare un prezzo più basso in cambio della promessa di ottenere altri lavori. E oggi arriverà il presidente della regione Rosario Crocetta che aveva già fissato una conferenza stampa. Dal presidente della Regione nei mesi scorsi sono arrivate le prime bordate al consorzio. Faraci, presidente del consorzio, è suo uomo di fiducia ed è originario di Gela sua terra natia.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X