BASKET A-1

Upea Orlandina, Burgess è a rischio taglio

di
I 4 ko di fila hanno fatto suonare il campanello dall’allarme. Il ds Sindoni: lotteremo per salvarci, ma dobbiamo ricominciare a farlo tutti insieme

CAPO D'ORLANDO. Se alla vigilia del campionato avessero invitato lo staff tecnico e dirigenziale dell’Upea ed i suoi tifosi a firmare anche mille volte per avere in cambio l’attuale 13° posto dopo 19 giornate di serie A, a più 4 dall’ultima posizione che significa retrocessione in A-2, tutti, nessuno escluso, lo avrebbero fatto.  Ora, invece, con una squadra che non sembra essere più tale reduce da 4 ko dopo che al giro di boa aveva persino accarezzato sogni di poter lottare per i play-off, la paura di non farcela inizia a serpeggiare nell’entourage biancoazzurro visto che dopo la pausa sono arrivate tre pesanti ed anche scorcentanti sconfitte a Pistoia ed in casa con Bologna e, soprattutto, domenica scorsa con Cremona, più la beffa di Roma.

«Motivazioni più sforzo fanno il risultato – spiega il giovane direttore sportivo Giuseppe Sindoni -, stiamo facendo il massimo per salvarci, la situazione ce l’abbiamo ben chiara e non siamo preoccupati più del necessario. Capo d'Orlando lotterà per salvarsi, dobbiamo solo ricominciare a farlo tutti insieme. Ci saranno gare molto importanti da qui in avanti e l'apporto della nostra gente sarà fondamentale. L'1 marzo arriverà ad Avellino una squadra pronta e motivata.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X