TREMESTIERI

C'è la sabbia, non partono i traghetti a Messina

di
Il porto è di nuovo off limits, necessario un altro dragaggio. Questo mentre il sindaco annuncia all’autorità portuale che entro l’anno apriranno i cantieri

MESSINA. Insabbiato per l’ennesima volta. Insabbiato proprio mentre il sindaco Renato Accorinti annuncia per lettera all'autorità portuale che entro la fine dell'anno si apriranno i cantieri per l'appalto da settanta milioni che lo trasformerà in un mega porto. Il porto di Tremestieri, per ora, è ko. E lo sarà per parecchi giorni. Ieri mattina i primi sopralluoghi da parte della Capitaneria e dell'autorità portuale ma sarà possibile avere una esatta stima dei danni solo dopo l'arrivo del pontone della ditta che sarà chiamata a fare il dragaggio. L'ultima volta il vento ed il mare hanno messo fuori gioco il porto per tre mesi. Negli ultimi cento giorni sono stati più i giorni in cui è stato chiuso che quelli in cui è stato aperto. Non a caso l'assessore comunale alle politiche del mare ha definito il porto di Tremestieri "un insulto per i comandanti delle navi. Fatto in un posto sbagliato e in maniera sbagliata".

Pino però aggiunge: "Sono convinto che sia una risorsa e che, una volta completato, come mi assicurano i tecnici, sarà a prova di insabbiamento. Sino ad allora dobbiamo soffrire ma dobbiamo anche trovare il modo se possibile di evitare che si insabbi".  Intanto arriva quella che ha tutta l'aria di essere una buona notizia: entro la fine dell'anno i cantieri del nuovo porto di Tremestieri saranno aperti. Ad assicurarlo il sindaco Renato Accorinti in una lettera inviata nelle ultime ore all'autorità portuale.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X